Storico attività

Home » CALENDARIO » Storico attività

19-20 giugno 2020

PENSIERO INCARNATO – Frey Faust

Una grossa parte del mio lavoro con l’Axis Syllabus è mostrare e lavorare con i movimenti che sono comuni a tutti noi, i movimenti fondamentali che riflettono la danza cosmica, spirali, archi, ondulazioni. Questi fondamentali ci conferiscono il potere di interagire e riflettere sulle esperienze. Di pensare.

16 – 17 maggio 2020

MICROBATICS & AGILITY – Winston Reynolds

C’è una certa sensibilità da sviluppare nell’acrobatica che sta dietro tutti i movimenti più grandi. È uno strumento per cui anche il minimo adattamento può avere una differenza significativa sull’eventuale esito fisico e fisiologico durante la pratica. Per facilitare questo risultato saranno proposti strumenti specifici per cadere, saltare, rotolare e rilasciare il tono, per cercare di creare una comprensione a tutto tondo di alcuni dei principi chiave coinvolti in questa ricerca.

18 -19 aprile 2020

Falling Into The Point Of Contact – Ester Braga

Falling into the point of contact è una ricerca in continuo divenire che si muove tra le pratiche di Play-Fight e Contact Improvisation. L’attenzione è rivolta al momento di incontro attraverso la pelle, a quello che siamo in grado di comunicare e condividere in un punto anche minimo di contatto, con quale chiarezza, peso o leggerezza, con quale intenzione o qualità di attenzione.

4-5 aprile 2020

MARGIN OF ERROR CI Workshop con Caterina Mocciola e Andrew Wass

Questo workshop propone l’esplorazione della libertà che si ha nei duetti di CI in base alle dimensioni relative dei danzatori e il modo in cui viene misurata. Un danzatore di dimensioni piccole ha maggiore libertà nella parte aerea, ma ne ha meno in quanto base. Allo stesso modo per un danzatore di dimensioni maggiori il tipo di libertà si inverte.

23-26 marzo 2020

Workshop con Akira Yoshida

La mia esplorazione è iniziata attraverso la trasformazione del linguaggio “Breakdance” e si è plasmata in altre forme, sfumature e dinamiche. In questo momento il mio interesse va verso l’uso dell’anatomia del corpo, l’esplorazione della velocità (da bassa a alta velocità), la resistenza, il rafforzamento dei punti di forza mentre si lavora sulle debolezze e l’uso delle qualità del corpo per eseguire una vasta gamma di personaggi (dai personaggi seri a quelli stupidi). 

15 marzo 2020

CI and Instant Composition Workshop  – Vera De Propris

Dalla Contact Improvisation alla Composizione istantanea. In questo workshop lavoreremo su alcuni principi fondamentali della Contact Improvisation e sulle strategie di base della Composizione istantanea (imitare, sviluppare, interpretare, creare un focus, sostenere/andare in opposizione). A partire dalla danza in solo, in duetto e in trio, cercheremo di calare la danza in contatto in una cornice più ampia, che tenga conto dello spazio circostante, dell’aspetto compositivo e della presenza di un pubblico/osservatore esterno. 

29 febbraio 2020

“STILLNESS FLOWING” Body and movement awareness – Mario Ghezzi

L’immobilità in movimento è un ampio concetto che propongo di iniziare ad esplorare in questo incontro. Un approccio che spesso si pratica nella meditazione e che sta alla base di molte pratiche di movimento taoiste. Nello specifico del lavoro proposto, con immobilità in movimento intendo la qualità di movimento e di sensazioni che si strutturano e hanno come base la consapevolezza corpo-mente.

16 febbraio 2020

ABOUT the SPINE – Body-mind centering e danza con Rosita Mariani

Alla ricerca di una danza che sia delle persone che la danzano, sognata da corpi consapevoli e sudata da un immaginario vivo di gesti e di suoni, il percorso che desidero proporre si sviluppa a partire dall’incontro tra l’anatomia esperienziale e le pratiche somatiche del Body-Mind Centering® con l’improvvisazione e la composizione istantanea.

25-26 gennaio 2020

Chronological Architecture 02 – Axis Syllabus – Filippo Serra

Conoscere il design del nostro corpo, contestualizzarlo all’ambiente in cui ci muoviamo, consapevoli delle forze fisiche alle quali siamo sottoposti e’ un prerequisito fondamentale per muoverci in maniera sicura ed efficiente. In questo seminario vorrei fornire una visione generale della concezione del corpo e del movimento attraverso la lente dell’Axis Syllabus.

12 gennaio 2020

Riflessioni attorno alla Contact Improvisation – spunti per la ricerca + JAM

Il nostro desiderio è quello di aprire una tavola rotonda e dare spazio a un confronto sulla  contact improvisation, le jam e la comunità di CI che noi tutti componiamo. Uno spazio dove poter approfondire  le nostre domande personali, desideri, bisogni, riflessioni che emergono praticando questa disciplina. Questa giornata sarà la prima di un percorso che si svilupperà durante l’anno, un percorso formativo funzionale a capire assieme cos’è una jam, quali sono gli strumenti per viverla con ricchezza e presenza.

7-10 novembre 2019

The Contact Body & The Improv Mind – Joerg Hassmann a Milano

Esploreremo il bodywork in movimento visto come percorso di improvvisazione dove molti aspetti di composizione potranno diventare tangibili, accompagnando così il corpo verso la pienezza delle sue capacità nella pratica della CI. Esploreremo come l’IMPROVISATION MIND possa svilupparsi durante questo tipo di bodywork e sopravvivere nella CI, nell’assolo e in situazioni più complesse.

12-13 ottobre 2019

Dance and Movement Workshop – Akira Yoshida

Esploreremo le possibilità che ha corpo di utilizzare e avere il centro in luoghi diversi in relazione all’altezza del pavimento e alle diverse parti del corpo, fino a quando non ci sentiremo a nostro agio a muoverci in tutti gli angoli e posizioni del corpo. Esploreremo come trasformare i cosiddetti “tricks” del break dancer in “movimenti” e lavoreremo sulla creatività e le transizioni che li contraddistinguono.

28/29 September, 26/27 October, 23/24 November, 7/8 December 2019

Formazione Tatto Interno con Michele Marchesani

Ad ogni stimolo, anche il più sottile, il nostro corpo, per ristabilire un equilibrio, reagisce adattandosi. I tessuti corporei, in questo evento, si sciolgono o si contraggono inducendo nei muscoli e nelle articolazioni un impulso. Nasce così un gesto, un movimento. Tecnicamente può essere definito come un Movimento Fasciale, con effetti importanti sui processi di guarigione e i movimenti autentici e creativi del corpo.