MOVING FROM WITHIN – DALLE PRATICHE INTERNE CINESI ALLA DANZA/MOVIMENTO

Home » CALENDARIO » Workshop » MOVING FROM WITHIN – DALLE PRATICHE INTERNE CINESI ALLA DANZA/MOVIMENTO

MOVING FROM WHITIN – 

 

DATE: Prossimo incontro –> 3 OTTOBRE 2021
LUOGO: SPAZIO FATTORIA – MILANO Fabbrica del Vapore mappa

ORARI: 11:00 – 18.30 con pausa pranzo // 6 h in totale al gg

ISCRIZIONI: LINK FORM ISCRIZIONE – PROSSIMA DATA!

COSTI: 50 euro a giornata // 200 euro pacchetto per i 5 incontri totali

Il workshop fa parte della programmazione Allin @Spazio Fattoria

Bio dell’insegnante – Silva Rosmarie Lanz

Laureata in Lingue per la Comunicazione Internazionale presso l’Università di Genova, ha studiato e approfondito il legame tra linguaggio e neuroscienze, nel suo interesse per la relazione tra corpo, mente ed emozioni. 

Fin dall’adolescenza coltiva lo studio delle discipline marziali, dello yoga e della danza contemporanea e da oltre 14 anni insegna a Genova Tai ji quan e Qi gong.

Nel 2000 inizia la formazione nella Scuola Anidra studiando Tai Ji Quan, Qi Gong, Kenjitsu e altre discipline quali Yi quan, Xing yi quan e Ba gua. Nel 2007 si certifica come Operatore del Benessere con la qualifica di Istruttore di Tai Ji Quan e Qi gong e attiva i corsi per adulti a Genova.
Appassionata di danza contemporanea frequenta dal 2006 per diversi anni i corsi e seminari di Ubidanza con Aline Nari a Genova. Nel 2011 conosce per la prima volta la Contact Improvisation a Londra con diversi insegnanti e se ne innamora. Da quel momento prosegue in modo costante la sua ricerca del movimento nella pratica della Contact Improvisation studiando a seminari, jam e festival in Italia e all’estero.
Nel 2020 consegue la certificazione di primo livello di insegnante di Hatha Yoga presso il Centro Olistico di Milano con gli insegnanti Max Gandossi e Silvia Romani, e nel 2021 approfondisce con la pratica dello Yin Yoga lo studio sulla fascia con gli insegnanti Murielle Burellier e Sebastien Pucelle.

Nel suo insegnamento esplora il suo interesse per diverse discipline e metodi didattici che si ispirano al far emergere il potenziale percettivo ed espressivo nella pratica del movimento. 

                                                                                              DESCRIZIONE EVENTO:

Moving from within” è una proposta che si sviluppa a partire dalle conoscenze delle arti marziali, pratiche energetiche del Tai ji quan, dell’Yi Quan, e del Qi gong per ricercare come alcuni principi possono nutrire la percezione del nostro essere in movimento, della nostra pratica della danza.

In questo ciclo di incontri verranno studiate tecniche derivanti da queste antiche arti appartenenti agli stili interni cinesi, trasformate e integrate nello studio del movimento e della danza.

L’accento espresso nel titolo è sui principi interni di movimento del corpo, sulla percezione di quella sostanza invisibile che è l’energia e che dà vita alle forme, sulla forza interna, sull’intenzione e sulla coltivazione dello stato di presenza attraverso il corpo.


Un percorso in 5 tappe da settembre a dicembre 2021:

  • 1) Radicamento, morbidezza e presenza – Domenica 19 settembre
  • 2) Dinamiche dell’energia in movimento – Domenica 3 ottobre – PROSSIMA DATA !!
  • 3) Intenzione, istinto, danza degli opposti – Domenica 24 ottobre
  • 4) Essere in trasformazione – Domenica 14 novembre
  • 5) Movimento e contatto come nutrimento – Domenica 5 dicembre

 

In questi workshop confluirà l’esperienza dell’insegnante in varie arti e discipline del movimento quali: qi gong, tai ji quan, danza contemporanea e contact improvisation. 

Nei vari incontri si alterneranno momenti più meditativi, terapeutici a momenti più dinamici e intensi, sia fisicamente che a livello cognitivo. 

L’esplorazione dei principi sarà contraddistinta da un approccio creativo, orientato a una ricerca somatica delle percezioni e sensazioni nella connessione corpo-mente. Ai momenti di pratica individuale si alterneranno esercizi in relazione agli altri corpi o anche a contatto.

 

Incontro 1 – Radicamento, morbidezza e presenza //Domenica 19 settembre

Attraverso la pratica del Qi Gong e del Tai ji esploreremo il radicamento e la percezione del nostro spazio interno, abitato da sensazioni, emozioni e osserveremo cosa ci muove dall’interno.

Il focus della pratica sarà sulla nostra base, sul bacino, sulla relazione delle gambe con la terra, i piedi e la relazione con il nostro asse centrale. Porteremo l’ascolto alle percezioni sottili dell’energia, a come creare un “campo” attraverso la nostra presenza, come interagisco con gli altri se percepisco questo “spazio vivo” che avvolge ognuno di noi.

Ampliare la percezione di ogni micromovimento e come grazie a questa consapevolezza si può scoprire un movimento nella lentezza che sia vivo. Come cambia la qualità del movimento lento se è guidato dalla presenza? Dalla percezione di integrità a livello fisico e mentale, dalla connessione con il momento presente?

Come posso sviluppare la percezione della morbidezza mantenendo una struttura stabile?

Ci lasceremo guidare dalla lentezza verso un’esplorazione del movimento danzato in connessione con le nostre radici e lo spazio vivo, nostro e del gruppo.

 

Note particolari: sono inclusi esercizi in coppia, se possibile a contatto, altrimenti in prossimità (senza contatto ma vicini)

Tipologia di pratica: la pratica si svolgerà principalmente in piedi, solo in minima parte da seduti o sdraiati a terra

Intensità fisica: media

 

Incontro 2 – Dinamiche dell’energia in movimento // Domenica 3 ottobre – LINK FORM ISCRIZIONE – PROSSIMA DATA!

Riprendendo le basi costruite nel primo incontro sulla percezione del centro, inizieremo un viaggio dell’energia in movimento per esplorare come possiamo muoverci a partire dal “centro” secondo la tradizione del Tai Ji e di altre arti marziali. Ricercheremo la qualità della fluidità del movimento, la percezione dell’energia che fluisce nel corpo e che nutre il movimento. 

Esploreremo diverse dinamiche energetiche: spirali, movimento circolare, lineare, progressivo, espansione-contrazione, pieno-vuoto, movimento del corpo nella sua integrità oppure articolando la struttura delle varie parti del corpo in modo diversificato.

Movimento lento, denso, avvolgente.

Movimento fluido, accogliente.

Movimento repentino, veloce, felino.

 

Tipologia di pratica: caratterizzata da accenni più marziali e danzati

Intensità fisica: media-intensa

 

Incontro 3 – Intenzione, istinto, danza degli opposti // Domenica 24 ottobre – LINK FORM ISCRIZIONE 

A partire da alcuni stili di Qi Gong marziale e dell’arte marziale Yi Quan, faremo uno studio sulla percezione delle forze opposte che agiscono sul nostro corpo e come possiamo ricrearle attivamente attraverso l’utilizzo dell’intenzione mentale.

Praticheremo in modo specifico le tensioni isometriche e come queste possono essere utilizzate nell’esplorazione dell’equilibrio e dell’equilibrio in continuo cambiamento.

L’energia che si coltiva e che si può arrivare ad “accumulare” può portare all’espressione dell’energia quando la struttura che la contiene si libera in modo improvviso e dirompente.

Dopo il temporale la quiete. Dopo la quiete il temporale.

Ci immergeremo in un mondo di movimento più animale, istintivo, seguendo le regole degli opposti che governano la natura.

 

Note particolari: sono inclusi esercizi in coppia sia a contatto che non

Tipologia di pratica: ci sarà un intenso lavoro sull’equilibrio e la pratica avrà parti dinamiche

Intensità fisica: intensa

 

 

Incontro 4 – Essere in trasformazione // 14 Novembre 2021 – LINK FORM ISCRIZIONE

Come posso stare con quello che si trasforma continuamente, come posso seguire il flusso: trasformarmi, essere in trasformazione. Agire nella spontaneità. Allenare quell’ascolto delle percezioni interne, dei micro movimenti e continui cambiamenti interni per poter sentire e seguire quello che c’è fuori di me.

Per stare nel cambiamento, trasformarmi continuamente.

Qui si apre quella porta della “sintonia”, dell’essere in “ascolto”. 

Non fare, non pensare ma esserci.


Note particolari: la pratica evolverà nella Contact Improvisation

 


Incontro 5 –
Movimento e contatto come nutrimento // 5 Dicembre 2021 – LINK FORM ISCRIZIONE

Coltiveremo uno spazio aperto alla ricerca sul valore del movimento e del contatto come “nutrimento” del nostro essere.

Ovvero come queste pratiche possono andare a contattare una forma di profonda e sana “soddisfazione” e/o “piacere”, nutrendo oltre al fisico una dimensione emotiva, sia nella relazione con me stess* che nella relazione con gli altri.

Cosa vuol dire muoverci in sintonia con il nostro sentire, dare spazio al nostro mondo interiore e relazionarci tramite esso con gli altri? Qual è per te la chiave per accedere alla sensazione di nutrimento attraverso la pratica di movimento?

Come influenzano le emozioni e percezioni profonde, la qualità di ciò che sento e di come mi muovo?

Esploreremo pratiche individuali e pratiche di ascolto nel tocco e nel contatto.


Note particolari: la pratica evolverà nella Contact Improvisation

 

ISCRIZIONI: LINK FORM ISCRIZIONE – PROSSIMA DATA